Uomo che soffre per le vertigini

Vertigini acute: consigli pratici

Quando un paziente ha vertigini acute bisogna affrontare i seguenti problemi:

  • Difficoltà a mantenere la posizione eretta
  • Sensazione di movimento dell’ambiente (vertigine rotatoria)
  • Sintomi neurovegetativi come la nausea e il vomito
  • Ansia reattiva

 

Cosa fare quando si presenta una crisi acuta?

Quando si presenta una crisi di vertigine è buona norma assumere una posizione tale che riduca la possibilità di cadute e quindi posizionarsi su un letto o sedersi su una sedia comoda.

Inoltre, evitare di muovere il capo e gli occhi in quanto peggiorano il sintomo.

 

 Se non sono disponibili farmaci cosa si può fare per ridurre i sintomi vertiginosi?

 

Articolo scientifico che parla della digitopressione su P6 per la nausea

Articolo scientifico su P6

Esiste la possibilità di controllare la sintomatologia acuta senza l’ausilio di farmaci come per esempio ridurre la nausea ed il vomito mediante la digitopressione secondo la medicina tradizionale cinese.

 

 

Dove è localizzato il punto P6

Punto P6

Tale punto (P6) chiamato Neiguan, è situato sulla superficie interna dell’avambraccio, ad una distanza di tre dita a partire dalla piega di flessione del polso.

 

 

 

 

 

 

 

 

Elastici per capelli per poterli utilizzare per il P6

Elastici per capelli

Esistono dei braccialetti in commercio che consentono di esercitare una pressione sul punto P6, ma è possibile anche crearselo da sé utilizzando un elastico per capelli ed una sfera di opportune dimensioni di vetro o di plastica

 

 

 

 

 

Altro rimedio utile per ridurre la sensazione rotatoria di vertigine (quando la causa è l’orecchio) è quello di irrigare il condotto uditivo esterno con acqua fredda (<10° C°).

L’irrigazione andrebbe effettuata nel condotto uditivo dell’orecchio opposto a quello “malato”. Ciò vale per chi conosce la sua patologia come per esempio i pazienti menierici. Nei casi in cui non si conosce il lato patologico si possono fare delle irrigazioni ad entrambi i lati.

L’utilizzo di acqua fredda ha lo scopo di ridurre l’attività labirintica controbilanciando l’asimmetria vestibolare tipica della fase acuta. Ovviamente l’irrigazione determina una inibizione labirintica transitoria per cui risulta necessario ripetere la procedura più volte nel momento in cui i sintomi peggiorano nuovamente.

Per saperne di più clicca su vertigini.

 

 

 

 

 

 

Condividi Pagina: