Antro (fig. 12)

Antro mastoideoSchermata 2018-08-26 alle 11.48.44

È stato aperto l’antro mastoideo. Si riconoscono il canale semicircolare laterale, l’aditus ad antrum, la parete posteriore del condotto assottigliata, il setto di Kòrner. La cellula antrale, tra le cellule mastoidee, è la più importante ai fini chirurgici. In alcune mastoidi eburnee e strette l’antro mancare per eventi patologici.

Corta apofisi dell’incudine (fig. 13)

Corta apofisi dell'incudineSchermata 2018-08-26 alle 11.53.05Asportato il setto di Kòrner si penetra nell’aditus ad antrum e si evidenzia la corta apofisi dell’incudine. La distanza media tra apofisi dell’incudine e canale semicircolare laterale è di mm 2,5.

Aditus ad antrum (Fig. 14)

L’aditus ad antrum è stato ulteriormente ampliato. Si visualizza così l’attico posteriore sino all’articolazione incudo malleolare. Sono mostrate nei dettagli la fossa incudis, la corta apofisi dell’incudine, il legamento superiore dell’incudine. L’incudine è ancorata alla fossa incudis per mezzo del legamento posteriore che si sdoppia in una porzione mediale e una laterale. La fossa incudis è uno dei punti di repere per eseguire la timpanotomia posteriore.

Aditus ad antrumSchermata 2018-08-26 alle 11.56.43Parete anteriore della mastoide (Fig.15)

La parete posteriore del condotto, in questo preparato assottigliata, costituisce il limite anteriore della mastoide. Sono stati aperti i gruppi cellulari sot- toantrali profondi, sino ad evidenziare il canale di Fallopio nel segmento mastoideo. È riconoscibile la corda del timpano alla sua emergenza dal canale di Fallopio, in questo preparato piuttosto bassa, poco sopra il tunnel stilomastoideo. Si riconoscono la corta apofisi dell’incudine, il canale semicircolare laterale, il seno laterale, la corticale appare assottigliata.disegno parete mastoide anteriore

Parete anteriore della mastoide

Condividi Pagina: